Fuggono all'alt e dopo una folle corsa si schiantano: arrestati 3 ladri a Capomulini

Gli agenti del Commissariato di Acireale hanno arrestato ieri 3 ladri con numerosi precedenti penali e di polizia, che dopo essere stati scoperti dalla polizia mentre tentavano un furto, sono fuggiti schiantandosi poi su un muro a Capomulini e rischiando di morire nell'auto che ha preso fuoco

Gli agenti del Commissariato di Acireale hanno arrestato ieri C.G. (classe 1987),M.P. (classe 1993) e B.S. (classe 1993), tutti residenti a Catania e con numerosi precedenti penali e di polizia, responsabili in concorso dei reati di ricettazione, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, ed evasione dalla detenzione domiciliari. Alle 3 di notte una pattuglia in servizio ha notato in Corso Italia una Fiat Punto rubata con tre soggetti a bordo, che stava effettuando una manovra con il chiaro intento di infrangere la vetrina di un noto negozio di abbigliamento.

Intimato l’alt, l’autovettura non si è fermata, anzi si è data a precipitosa fuga. Da ciò è nato un lungo inseguimento per le vie del centro di Acireale. La vettura inseguita non ha esitato a imboccare il Corso Umberto in senso contrario alla direzione di marcia e, successivamente, la Strada Nazionale per Catania in direzione del capoluogo, tentando continuamente di speronare la Volante. La folle corsa dei fuggitivi ha avuto termine nella frazione di Capomulini, dove, nell’abbordare una curva, l’autovettura inseguita ha perso il controllo ed è andata ad impattare contro un costone di pietra lavica, prendendo fuoco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche la volante ha subîto un forte impatto, ma gli operatori di polizia, nonostante le lesioni riportate, si sono prodigati per estrarre i tre soggetti dalla vettura in fiamme, traendoli in salvo. Sul posto sono arrivate due ambulanze e due mezzi dei Vigili del Fuoco per i soccorsi. I soggetti, dopo essere stati soccorsi, sono stati arrestati: addosso avevano scaldacollo e berrettini in lana (usualmente utilizzati per travisare il volto), circostanza che conferma che gli stessi si trovavano ad Acireale per commettere dei furti. Sono in corso accertamenti per verificare se gli stessi arrestati siano autori di altre recenti episodi, commessi ad Acireale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento