Grammichele, 35enne picchia il padre con calci e pugni per avere denaro

Il padre è stato picchiato, secondo quanto si legge nel verbale dei carabinieri, perchè non era in grado di assecondare l'ultima pretesa del figlio, che aveva urgente bisogno di soldi

Un 35enne di Grammichele ha aggredito con calci e pugni il padre al culmine di una lite familiare. Si tratta di Orazio Lipsia, arrestato dai carabinieri che sono intervenuti nella sua abitazione per aiutare gli anziani coniugi vessati da continue richieste di denaro da parte del figlio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il padre è stato picchiato, secondo quanto si legge nel verbale dei carabinieri, perchè non era in grado di assecondare l'ultima pretesa del figlio, che aveva urgente bisogno di soldi. La vittima trasportata al più vicino presidio sanitario di emergenza è stata medicata per delle ferite al labbro ed alla guancia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparatoria in viale Grimaldi, coinvolte almeno sei persone: due i morti

  • Cancro al colon-retto, nuova tecnologia per la diagnosi precoce

  • Dopo una festa alla Playa accusa i sintomi del Coronavirus, minorenne positivo in isolamento domiciliare

  • Aeroporto, hostess con febbre: attivata la procedura di biocontenimento

  • Allerta meteo arancione su Catania per possibili temporali

  • Coronavirus, in Sicilia 7 nuovi contagi: 6 sono nel catanese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento