Arrestati madre e figlio catanesi specializzati in furti in gioielleria

La squadra mobile li ha identificati grazie alla visione di filmati registrati da telecamere di sicurezza di più gioiellerie e alla collaborazione delle vittime

La polizia di Ragusa ha arrestato i catanesi Concetta Condorelli di 74 anni e il figlio 38enne Santo Pulvirenti, accusati di essere ladri seriali di gioiellerie. Pulvirenti avrebbe avuto il compito di distrarre la commessa del negozio, mentre la madre arraffava i preziosi per poi allontanarsi con una scusa. La squadra mobile, in collaborazione con la polizia etnea, li ha identificati grazie alla visione di filmati registrati da telecamere di sicurezza di più gioiellerie e alla collaborazione delle vittime. A Ragusa avrebbero commesso un furto da 15 mila euro, fingendo di scegliere un anello per la fidanzata di Pulvirenti. L’anziana madre in pochi secondi si è diretta dietro al bancone, mentre il figlio distraeva la commessa, arraffando monili in oro, per poi andare via.

Guarda il video

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Sono uscito per vendere droga", lo dichiara nell'autocertificazione: arrestato

  • Coronavirus, l'avanzata resta costante: in Sicilia 73 nuovi casi, a Catania +30

  • "A casa con febbre e tosse, ma nessun tampone", il racconto di un giornalista di CataniaToday

  • Coronavirus, al Garibaldi già dieci guariti con la terapia "combinata"

  • Coronavirus, frenata dei contagi in Sicilia con +71 rispetto a ieri: a Catania solo +3

  • I casi positivi nella provincia di Catania sono 453 ( + 48): aumentano i ricoverati

Torna su
CataniaToday è in caricamento