Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Due membri del clan “Mazzaglia-Toscano-Tomasello” arrestati per estorsione

Le prove acquisite nel corso delle indagini hanno consentito di ricostruire minuziosamente l’attività ai danni di un’agenzia di pompe funebri

I carabinieri di Biancavilla hanno arrestato i 47enni Angelo Girasole ed Alfio Petralia, del posto, entrambi già agli arresti domiciliari, appartenenti al clan “Mazzaglia-Toscano-Tomasello”, eseguendo un ordine di esecuzione di pena detentiva emesso dal tribunale di Catania. I due, membri del gruppo mafioso attivo nel Comune di Biancavilla e che rappresenta l’articolazione locale della famiglia “Santapaola-Ercolano” di Catania, erano stati coinvolti nell’operazione “Reset”, culminata il 7 aprile del 2017 con l’emissione di 6 ordinanze di custodia cautelare in carcere per "estorsione continuata aggravata dal metodo mafioso". Le prove acquisite nel corso delle indagini hanno consentito di ricostruire minuziosamente l’attività estorsiva del gruppo, in particolare ai danni di un’agenzia di pompe funebri. Girasole, pertanto, è stato associato al carcere catanese di Bicocca mentre Petralia, come è stato trattennuto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due membri del clan “Mazzaglia-Toscano-Tomasello” arrestati per estorsione

CataniaToday è in caricamento