Nascondeva 30 chili di "erba" a casa dei genitori: arrestato

Salvatore Furnari è stato arrestato non appena sceso dall'autobus di linea della Sais, proveniente da Caltanissetta: era andato a trovare la fidanzata

I carabinieri di Paternò hanno arrestato il 35enne Salvatore Furnari, che nascondeva in una palazzina di via Bari, in cui abitavano anche i suoi genitori, 30 chili di marijuana e armi irregolarmente detenute.

C'erano anche una bilancia elettronica di precisione, diverso materiale comunemente utilizzato dagli spacciatori per il confezionamento delle dosi di stupefacente da porre in commercio, una pistola semiautomatica calibro 45 di fabbricazione statunitense, con marca e matricola abrasi, un revolver calibro 38 marca Bernardelli senza matricola e 15 cartucce di diverso calibro.

Salvatore Furnari è stato arrestato non appena sceso dall' autobus di linea della Sais, proveniente da Caltanissetta, fermato all’altezza dell’area di servizio di Motta Sant’Anastasia, sull’Autostrada Catania-Palermo. Era andato a trovare la fidanzata a Caltanissetta. Sequestrata la droga, che avrebbe fruttato oltre 200 mila euro, e le armi. Furnari si trova ora a Piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento