Studente sedicenne arrestato per 2 rapine in gioiellerie

Uno studente sedicenne è stato fermato dai carabinieri per due rapine ai danni di altrettante gioiellerie del Catanese

Uno studente sedicenne è stato fermato dai carabinieri per due rapine ai danni di altrettante gioiellerie del Catanese. A metterle a segno sono stati due giovani malviventi.

Il primo colpo il 6 dicembre a Gravina. In quell'occasione la titolare per la paura venne colpita da infarto e ricoverata nell'unità di Terapia Intensiva Coronarica dell'Ospedale Cannizzaro. I rapinatori si impossessarono di preziosi per un valore di circa 80.000 euro.

Il secondo episodio, sette giorni dopo a San Pietro Clarenza, fruttò ai malviventi un bottino, in oro e oggetti preziosi, di 100.000 euro. L'arrestato è un incensurato, riconosciuto da un militare fuori servizio e catturato con l'ausilio dei colleghi. Proseguono le indagini per l'individuazione del complice.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento