Cronaca

Nigeriano sequestra in casa moglie e figlia: arrestato

Il marito è stato rintracciato mentre indisturbato si aggirava per le vie cittadine ed è stato tratto in arresto

I carabinieri di Vizzini hanno arrestato il 30enne Agbama Osasere, di origini nigeriane, per minaccia e sequestro di persona. I militari hanno ricevuto telefonicamente la richiesta d’aiuto della moglie dell’uomo che, in un momento d’assenza di quest’ultimo, li ha avvertiti di essere stata minacciata di morte e segregata dal marito all’interno dell’abitazione, unitamente alla figlia di 2 anni.

Immediatamente intervenuti, i militari hanno dovuto richiedere l’intervento di un fabbro per scardinare la porta d’accesso all’abitazione che era stata chiusa a chiave dall’uomo senza lasciare alcuna via d’uscita alla donna ed alla figlia, stante il fatto che le finestre dell’abitazione affacciano su un dirupo. La donna, che come se non bastasse è in stato di gravidanza, è stata poi affidata ad un centro antiviolenza. Il marito è stato rintracciato mentre indisturbato si aggirava per le vie cittadine, ed è stato tratto in arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nigeriano sequestra in casa moglie e figlia: arrestato

CataniaToday è in caricamento