Picchia la madre e la sorella disabile per comprare droga: arrestato

Il ragazzo avrebbe dato sfogo alla sua rabbia con schiaffi, spinte e mani nella gola della madre, costringendola a consegnargli denaro per la droga

Sono sempre più numerosi i casi di violenza in famiglia che vedono protagonisti giovani tossicodipendenti e vittime i genitori, impotenti. La procura di Catania ha tratto in arresto il 20enne C.L. resosi responsabile dei reati di "maltrattamenti in famiglia ed estorsione aggravata" nei confronti della propria madre e della sorella disabile fin dalla nascita. Il provvedimento restrittivo è stato adottato al culmine di un'intensa attività investigativa coordinata dalla procura e condotta dalla polizia di Stato che ha fatto luce sui continui maltrattamenti fisici e psicologici perpetrati ai danni della madre e della sorella e reiterati nel tempo.

In parti colar modo, il ragazzo avrebbe dato sfogo alla sua rabbia con schiaffi, spinte e mani nella gola della madre, costringendola a consegnargli il denaro necessario per l'acquisto di sostanze stupefacenti e talvolta ad accompagnarlo a comprare la droga. Lo stesso, inoltre, negli anni aveva avuto un crescendo di violenze che andavano dalla distruzione di suppellettili della casa, al danneggiamento dei vetri delle porte dell'abitazione, alle minacce con le armi nei confronti sia della madre che della sorella disabile, fino ad arrivare a sequestrare le due donne all'interno dell'abitazione vietando loro di uscire dalle rispettive camere da letto. Dopo le formalità di rito il ventenne è stato condotto presso la casa circondariale di piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Santapaola-Ercolano, blitz dei carabinieri del Ros: i nomi degli arrestati

  • La spartizione dei soldi del clan Santapaola-Ercolano: "C'è u nanu ca tuppulìa"

  • Aggressione ai poliziotti al "Tondicello", presi gli autori

  • Blitz dei carabinieri del Ros: arresti e sequestro di beni al clan Santapaola-Ercolano

  • Cade lampione su passante mentre allestiscono luci di Natale in via Etnea

  • Poste Italiane cercano portalettere anche a Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento