Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Arrestato polacco ubriaco: andava in giro con due accette per 'affettare' le auto

Un polacco ubriacco è stato fermato dalla polizia di stato mentre andava in giro per le strade del centro con in mano due accette che ha usato per danneggiare auto e spaventare i passanti

Un polacco ubriacco è stato fermato dalla polizia di stato mentre andava in giro per le strade del centro con in mano due accette che ha usato per danneggiare auto e spaventare i passanti. Erano circa le 6 del mattino quando, a seguito di una segnalazione giunta sul 113, le Volanti sono intervenute in via Luigi Sturzo dove era stato segnalato un individuo in escandescenza che danneggiava le auto in sosta. Ha inoltre fermato una macchina in transito e con le due accette di cui era armato, ha iniziato a sferrare fendenti allo sportello dell’auto, terrorizzando il povero conducente che si trovava ancora all’interno. Notato l’arrivo degli agenti, l’esagitato ha tentato di sottrarsi alla cattura salendo sul tetto di un'auto posteggiata, per poi replicare il balzo su un'altra vettura.

Una scena  allucinante e pericolosa: l'uomo infatti ha avuto un atteggiamento provocatorio e minaccioso nei confronti degli agenti contro i quali brandiva le accette, sfidandoli allo scontro. Ma gli uomini della questura non si sono fatti pregare e sono riusciti a bloccarlo e a disarmarlo. Oltre al pericolo di essere feriti con le asce di cui era armato, i poliziotti hanno dovuto far fronte alla difficoltà di bloccare l’uomo in sicurezza, senza fargli del male, avendo immediatamente capito che si trovava in stato di forte ebbrezza alcolica.

Privo di documenti e rifiutando di declinare le proprie generalità, l'uomo è stato arresto per resistenza, violenza, lesioni e minacce aggravate a P.U., è stato, inoltre, denunciato in stato di libertà per il danneggiamento delle autovetture e per rifiuto d’indicazioni sull’identità personale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato polacco ubriaco: andava in giro con due accette per 'affettare' le auto

CataniaToday è in caricamento