Prende a morsi gli agenti durante una perquisizione: portato in questura e liberato

Ha cercato di ostacolare i poliziotti con frasi minacciose e spintoni, colpendoli poi con calci, gomitate e morsi, provocando ad entrambi contusioni giudicate guaribili in dieci giorni

Nella serata di ieri, gli agenti delle volanti hanno arrestato il pregiudicato catanese Angelo Cardia, già sottoposto alla misura dell’avviso orale, per i reati di resistenza, lesioni e minacce a pubblico ufficiale. E' stato poi denunciato per il reato di porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere e rifiuto dell’accertamento del tasso alcolemico. Durante un controllo nel quartiere di San Giovanni Galermo gli agenti hanno notato un’auto in transito in senso di marcia opposto che procedeva ad elevata velocità. pertanto, decisi ad effettuare un controllo dei due occupanti invertivano il senso di marcia tentando di fermare il mezzo che si è fermato dopo alcuni metri. Alla guida vi era un uomo che da subito mostrava insofferenza e nervosismo al controllo, con un forte alito vinoso. E' stato quindi richiesto l’intervento di una pattuglia della polizia stradale per sottoporlo all’accertamento del tasso alcolemico nel sangue, ma il soggetto si è rifiutato. In considerazione delle circostanze e, tenuto conto del fatto che l’uomo risultava gravato da numerosi precedenti penali e dalla misura dell’avviso orale, si è deciso di procedere alla sua perquisizione personale estesa al mezzo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A questo punto il pregiudicato ha cercato di ostacolare i poliziotti con frasi minacciose e spintoni, colpendoli poi con calci, gomitate e dava loro morsi, provocando ad entrambi contusioni giudicate guaribili in dieci giorni. Dopo una perquisizione è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico di circa 15 cm, mentre a bordo della sua auto c'erano una cesoia e un bastone di legno di circa 80 cm. Cardia è stato quindi accompagnato in questura, continuando a minacciare gli operatori anche di fronte ad altri agenti di polizia. Su disposizione del Pm di turno, che convalidava l’arresto, è stato immediatamente liberato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento