Arrestato pusher "recidivo": era finito in manette già 20 giorni fa

Spacciava a San Berillo e nonostante il precedente arresto continuava nella sua "attività"

Era stato arrestato nemmeno venti giorni fa per spaccio ma è ricascato nel "vizietto". Così Ceesay Saladou, di 21 anni e originario del Gambia, è stato arrestato nuovamente per spaccio. Nella prima occasione si trovava in via delle Finanze, a San Berillo e proprio lì era tornato per proseguire la sua attività di pusher.

I militari lo hanno sorpreso mentre cedeva la solita “stecchetta” a giovani clienti che in fila, pazientemente, aspettavano il proprio turno per la consegna della "roba". Immediatamente bloccato e perquisito l'uomo è stato trovato in possesso di 11 dosi di marijuana, già confezionata per la vendita al minuto, nonché di 25 euro ritenuti provento della vendita della droga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento