menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nonostante il coronavirus continuava a spacciare a domicilio: arrestato

Incurante delle restrizioni imposte per il contenimento della pandemia girava per consegnare la droga. I carabinieri lo hanno beccato

I carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Piazza Dante hanno arrestato il 29enne Francesco Occhione. L'uomo, nonostante le limitazioni imposte dalla pandemia, continuava nella sua attività di spaccio consegnando a domicilio la droga agli acquirenti.

I carabinieri lo avevano seguito nei suoi movimenti e in Santa Maria della Catena, l’uomo ha velocemente effettuato uno scambio con tre clienti i quali, accortisi della presenza dei militari si sono dileguati per le vie circostanti. Nulla ha potuto invece l’arrestato che è stato immediatamente bloccato e perquisito: aveva con sè la somma di 130 euro,
provento dello spaccio, mentre poi, a seguito di una perquisizione effettuata presso il suo domicilio, hanno rinvenuto 20 dosi di cocaina già confezionate per la vendita al minuto nascoste all’interno del vano che ospita il contatore elettrico. L’arrestato, che tra l’altro è stato sanzionato amministrativamente per la violazione alle vigenti norme per il contenimento epidemico da coronavirus, è stato collocato agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento