Cronaca

Rapinò un corriere prendendolo a schiaffi: trasferito in carcere

Vittima della rapina un dipendente di un’azienda vivaistica che stava effettuando delle consegne in Catania e provincia

I carabinieri della stazione di Aci Castello hanno arrestato il 31enne catanese Giuseppe Gugliemino, eseguendo una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Catania in ordine al reato di rapina aggravata in concorso. L’uomo, l'1 giugno del 2020, con l’aiuto di un complice non identificato, aveva pedinato un furgone Fiat Iveco con alla guida un dipendente di un’azienda vivaistica che stava effettuando delle consegne in Catania e provincia. Approfittando della sosta del corriere nei pressi di un esercizio commerciale di via Napoli ad Aci Castello, il malvivente, aiutato dal complice, era sceso dall’auto per recarsi nel furgone, aprire entrambi gli sportelli, accedere nella cabina e costringere la vittima, a suon di schiaffi, a consegnargli l’incasso equivalente a 390 euro in contanti per poi dileguarsi. L’immediato intervento sul posto degli investigatori dell’Arma, ha consentito di fissare alcuni elementi utili per l’identificazione del colpevole.

Oltre alle diverse testimonianze acquisite sul posto, i militari hanno analizzato i filmati registrati dalle telecamere attive nelle zone di passaggio dei mezzi, ricavando il tipo di veicolo utilizzato dai criminali, corrispondente a quello indicato dai testimoni, nonché il numero di targa (quello posteriore, perché quello anteriore era stato preventivamente occultato) attraverso il quale si è potuto giungere all’identità di almeno uno dei due rapinatori. Il magistrato inquirente ha recepito il quadro probatorio, consentendo l’arresto dell’indagato e il suo trasferimento nel carcere di Catania Piazza Lanza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinò un corriere prendendolo a schiaffi: trasferito in carcere

CataniaToday è in caricamento