Arrestato romeno in aeroporto, era ricercato dal tribunale di Milano

Sperava di riuscire a superare indenne i controlli in arrivo, ma i poliziotti sono riusciti ad identificarlo e catturarlo

Un uomo originario della Romania, sul quale pendeva un provvedimento di cattura emesso dalla Procura di Milano, per reati in materia di prostituzione, è stato arrestato all'aeroporto di Catania. Gli agenti della polizia di frontiera lo hanno acciuffato mentre tentava di passare il varco tra i passeggeri di un volo in arrivo da Londra Gatwick con la compagnia  EasyJet. Si tratta di Ianic Adrian Iosif, classe ’73. Sperava di riuscire a superare indenne i controlli in arrivo, ma gli esperti operatori, insospettiti anche dal suo atteggiamento, sono riusciti ad identificarlo e catturarlo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento