Arrestato scafista egiziano di un barcone con a bordo 274 immigrati

Sarebbe infatti il conducente di un'imbarcazione in legno di circa 15 metri su cui viaggiavano 274 migranti, soccorsa il pomeriggio del decorso 13 aprile dal rimorchiatore denominato "Asso 21" che è giunto presso il porto di Catania ieri mattina

Ieri pomeriggio la polizia di Stato ha posto in stato di fermo un sedicente egiziano, in gravemente indiziato del reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Sarebbe infatti il conducente di un’imbarcazione in legno di circa 15 metri, di colore azzurro, priva di bandiera e sigla di identificazione, su cui viaggiavano 274 migranti, soccorsa il pomeriggio del decorso 13 aprile dal rimorchiatore denominato “Asso 21” che è giunto presso il porto di Catania ieri mattina.

Dalle indagini è emerso che mentre erano in corso le operazioni di trasbordo dei migranti dal peschereccio al rimorchiatore, si è accostato un motoscafo di colore grigio militare con due motori fuoribordo, dotato di barra lampeggiante, battente bandiere libica, con a bordo quattro individui indossanti impermeabili di colore giallo.

Nella circostanza, due dei quattro occupanti del predetto motoscafo, armati di fucili mitragliatori hanno esploso alcuni colpi in aria, verosimilmente per sollecitare il trasbordo dei migranti; a causa del trambusto determinato da tale azione, due migranti sono caduti in mare e sono stati prontamente recuperati da altri extracomunitari. Completate le operazioni, due occupanti del motoscafo battente bandiera libica sono saliti a bordo del peschereccio ed entrambi i natanti si sarebbero diretti verso le coste libiche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo è stato trovato in possesso di un borsone al cui interno sono stati rinvenuti e sequestrati 5.000 dollari USA e 700 euro e due telefoni cellulari. Espletate le formalità di rito, il fermato è stato associato presso la casa circondariale di “piazza Lanza” a disposizione dell’A.G.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento