Arrestati due scafisti dopo l'ennesimo arrivo di profughi al porto di Catania

Sono stati individuati infatti come componenti dell’equipaggio di un gommone su cui viaggiavano 107 migranti, partito dalle coste libiche e soccorso dalla marina tedesca

Gli agenti della squadra mobile hanno posto in stato di fermo due extracomunitari, un senegalese ed un minorenne del gambia,  accusati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Sono stati individuati infatti come componenti dell’equipaggio di un gommone su cui viaggiavano 107 migranti, partito dalle coste libiche e soccorso, nella giornata del 15 luglio scorso dall’unità della Marina Militare tedesca “Werra”, giunta ieri presso il Porto di Catania con 211 migranti. Espletate le formalità di rito, i fermati sono stati condotti a Piazza Lanza e presso una struttura per minori in attesa di giudizio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento