Sorvegliato speciale di Militello va in carcere per cumulo di pene

Condannato per i reati di lesioni personali, violazione di domicilio, ingiuria, minaccia, danneggiamento, maltrattamenti in famiglia, rapina e sequestro di persona

Un 49enne di Militello, Ciancio Angelo, dovrà espiare cinque anni di reclusione e pagare una multa di mille euro, oltre all’interdizione dai pubblici uffici per cinque anni. E' stato infatti arrestato dai carabinieri in seguito a delle sentenze emesse dai tribunali di Messina e Grammichele, confermate da sentenze delle corti d'appello di Messina e Catania, per i reati di lesioni personali, violazione di domicilio, ingiuria, minaccia, danneggiamento, maltrattamenti in famiglia, rapina e sequestro di persona. Si trova ora nel carcere di piazza Lanza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

CIANCIO Angelo, nato a Militello in Val di Catania il 04.03.1968-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Reati fiscali, coinvolti nomi della cordata interessata al Calcio Catania: gli arrestati

  • Per ripicca contro il compagno butta il suo cane dal quarto piano: denunciata

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 10 luglio 2020

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, auto contro tir: morta una donna, grave il figlio

  • Chiusa un'officina abusiva grazie a una segnalazione sull'app YouPol

  • "Fake Credits", arrestato Paladino: futuro in bilico per il Calcio Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento