Spacciavano coca, eroina e marijuana: tre arresti a Fiumefreddo

I militari hanno fatto una ispezione all’interno dei complessi di edilizia popolare del quartiere “Jungo”

I carabinieri di Giarre hanno arrestato una donna di Fiumefreddo di Sicilia e due giovani giarresi con l'accusa di spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. I militari hanno fatto una ispezione all’interno dei complessi di edilizia popolare del quartiere “Jungo”, fermando e perquisendo prima la donna, trovata in possesso di dosi di eroina e marijuana, pronte per lo smercio. In seguito sono stati fermati i due giovani che, oltre ad essere stati sorpresi a vendere della cocaina ad un assuntore di Riposto, avevano con loro 86 dosi di marijuana e circa 70 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività di spaccio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento