Tossico aggredisce la propria madre per comprare droga

Si era rifiutata di dargli dei soldi per acquistare stupefacenti ed il ragazzo, dopo una prima aggressione a spintoni, le aveva sottratto il telefonino e l’auto

Gli agenti di polizia hanno tratto in arresto per i reati di maltrattamenti in famiglia, estorsione e minacce aggravate, un ventenne catanese che aveva commesso gli stessi reati nell’ottobre del 2018.

Ad essere presa di mira è stata la madre del giovane, costretta a convivere con il figlio tossicodipendente: si era rifiutata di dargli dei soldi per acquistare stupefacenti ed il ragazzo, dopo una prima aggressione a spintoni, le aveva sottratto il telefonino e l’auto, a bordo della quale si era allontanato per poi fare ritorno minacciandola di distruggere la macchina se non gli avesse dato il denaro richiesto.

In un primo momento aveva finto di acconsentire alle richieste del figlio e dopo aver avuto restituito il telefono, gli aveva detto che non poteva dare i soldi richiesti: da qui l'aggressione e le minacce di morte. Grazie all’intervento della sorella della donna, si riusciva a calmare momentaneamente il giovane, che però dopo un breve giro in auto ritornava e aggrediva di nuovo la madre afferrandola per le braccia. Questa per divincolarsi, ha colpito il figlio con una testata procurandosi una ferita lacero contusa al sopracciglio sinistro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In tale frangente l’aggressore, avendo notato che la zia aveva chiamato la polizia, si è allontanato a bordo dell’autovettura. Nell’ultimo periodo era diventato violento in seguito all’uso di stupefacenti, con aggressioni nei confronti suoi e degli altri familiari, tanto da costringerla in altre occasioni a richiedere l’intervento delle forze dell’ordine. Dopo un paio d'ore il giovane aveva fatto rientro a casa, aggredendo ancora la madre. In agitazione e con forte alito vinoso, continuava a minacciare la madre di morte anche in presenza degli agenti. E' stato quindi arrestato e portato a piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento