Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Minaccia la madre per comprare un telefonino, 23enne in carcere

"Vi ammazzo tutti e due -ha detto alla madre ed al convivente - vi brucio pure la casa se non mi date 300 euro, mi devo comprare un telefonino nuovo"

I carabinieri di Mascali hanno arrestato un 23enne del posto per tentata estorsione, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Nella serata di ieri un residente aveva chiamato il 112 poiché allarmato dal trambusto e dalle urla provenienti da un appartamento di via IX traversa. Al loro arrivo i militari hanno effettivamente trovato una situazione incandescente. Il ragazzo stava tentando di colpire con calci e pugni la propria madre 46enne ed il suo convivente, un uomo di 73 anni. I militari si sono frapposti per evitarne il contatto fisico, ma il giovane ha continuato a gridare contro la madre: "Vi ammazzo tutti e due, vi brucio pure la casa se non mi date 300 euro, mi devo comprare un telefonino nuovo". Il giovane ha poi continuato però per le vie di fatto e, nel tentativo di colpire la madre ed il convivente, ha anche travolto i due militari che a questo punto, avendo attestato la volontà di questi ultimi di procedere penalmente nei suoi confronti, lo hanno arrestato condotto presso il carcere di Trapani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia la madre per comprare un telefonino, 23enne in carcere

CataniaToday è in caricamento