Arrestato alla Rinascente ladro seriale di borse, bloccato all'uscita dal direttore del negozio

Vistosi scoperto il ladro ha tentato una reazione spingendo più volte il direttore e l'addetto alla sicurezza della Rinascente. Alcuni presenti, accortisi di quanto stava accedendo, sono usciti in strada ed hanno chiesto aiuto ad una pattuglia in moto dei Carabinieri della squadra Lupi

I Carabinieri del Comando Provinciale di Catania hanno arrestato il 42enne, catanese, T.F. per tentata rapina impropria. Ieri, intorno alle 12,00, l’uomo è entrato nei locali della Rinascente dirigendosi nel reparto pelletteria prelevando da un espositore una borsa in pelle di Armani Jeans. Abbassandosi dietro un bancone ha reciso il dispositivo antitaccheggio dalla borsa per infilarla in una busta di plastica. Queste operazioni sono state notate dal direttore dell’esercizio commerciale che posizionandosi all’uscita è riuscito a fermare il ladro.

Questi vistosi scoperto ha tentato una reazione spingendo più volte l'uomo e l’addetto alla sicurezza, nel frattempo sopraggiunto a dar manforte. Alcuni presenti, accortisi di quanto stava accedendo, sono usciti in strada ed hanno chiesto aiuto ad una pattuglia in moto dei Carabinieri della squadra Lupi, che in quel momento stava transitando in via Etnea. I militari sono entrati dentro i locali ed hanno bloccato ed arrestato il malvivente.

Dalle testimonianze acquisite dal direttore e dagli addetti alla sicurezza sembra che l’uomo, in più occasioni, aveva eluso il sistema di sicurezza rubando altre borse di marche prestigiose (30 luglio, 2 agosto e 11 agosto) come documentato da alcune immagini estrapolate dal sistema di video sorveglianza ivi installato. La borsa, del valore commerciale di circa 200 euro, è stata restituita mentre l’arrestato è stato posto ai domiciliari in attesa di essere giudicato con il rito per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento