Arrivano al molo con barca rubata a Riposto: denunciati

Si tratta di tre cittadini stranieri il marocchino J.A. (del 1988), il tunisino B.A.M. (del 1975) e il tunisino B.H.H. (del 1989)

La polizia ha denunciato in stato di libertà tre cittadini stranieri il marocchino J.A. (del 1988), il tunisino B.A.M. (del 1975) e il tunisino B.H.H. (del 1989) per ricettazione in concorso tra loro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ieri, su segnalazione di personale dell’esercito italiano, le Volanti di Catania hanno denunciato in stato di libertà, i predetti stranieri extracomunitari, i quali erano stati sorpresi nel tentativo di raggiungere la terra ferma, attraverso gli scogli artificiali costruiti lungo il litorale del molo di levante con un natante di cui non fornivano alcuna spiegazione. Da attività info investigativa gli agenti riuscivano a ricostruire la dinamica dei fatti, si scopriva che il natante al mezzo del quale avevano raggiunto quel lato di costa, era stato rubato nel corso della nottata precedente all’interno del porto di Riposto. Pertanto, Il J.A. sarà a breve espulso su ordine del Questore di Catania, previo decreto prefettizio, il B.A.M. verrà trasferito e trattenuto presso il CPR di Caltanissetta, mentre per il B.H.H. permangono le esigenze cautelari perché gravato dalla misura dell’obbligo di dimora in attesa di definizione del giudizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, nel mirino i "fedeli collaboratori" del clan Santapaola-Ercolano: 21 arresti

  • Via Leopardi, carabinieri scoprono un "buco" che collegava una casa disabitata ad una banca

  • Incidente stradale a Paternò, scontro fra due mezzi pesanti: un morto

  • Il "mistero" dei fuochi d'artificio di Picanello, sparati ogni giorno a mezzanotte

  • "Iddu" e "idda": il terrore di Giarre e Riposto, stroncata dai carabinieri la cupola di La Motta

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento