Asili nido aperti ma senza bambini, Anastasi: "Antieconomico e pericoloso"

Il consigliere depositerà un'interrogazione scritta durante la seduta del Consiglio, all'interno della quale chiederà all'assessore ai Servizi sociali ed al Sindaco di porre rimedio alla vicenda 

Foto d'archivio

Alcuni asili nido comunali restano aperti di pomeriggio anche senza bambini da accudire. Un fatto che, secondo il capogruppo di Grande Catania Sebastiano Anastasi "rappresenta un costo inutile per le casse dell'ente e un pericolo per le operatrici che restano da sole all'interno di strutture totalmente vuote". Per questo motivo, questa sera, il consigliere depositerà un'interrogazione scritta durante la seduta del Consiglio, all'interno della quale chiederà all'assessore ai Servizi sociali ed al Sindaco di porre rimedio alla vicenda. 

Lo spreco

"Queste strutture - denuncia Anastasi - restando aperte anche senza utenza, producono di fatto un danno economico. Secondo il regolamento prevede che le cooperative forniscano il personale ausiliario ma che ci sia anche un'educatrice comunale ogni otto bambini". "Per motivi di lavoro, i genitori preferiscono accompagnare i figli la mattina, con il risultato che spesso in fascia pomeridiana rimangono pochissimi bambini, 1 o 2, o addirittura nessuno. Ciononostante - aggiunge - il Comune continua a pagare luce e riscaldamento, oltre ai costi per il personale". 

I problemi di sicurezza

"Un problema che non è solo economico ma anche di sicurezza - aggiunge Anastasi - perché le educatrici sono lasciate sole. Non vorrei che, qualora succeda qualcosa, finisca poi come con i posti di guardia medica, in cui si fa la cosiddetta retorica del giorno dopo". Gli edifici interessati - secondo il consigliere - sarebbero in particolar modo l'asilo di via Narciso, quello di via Del Nespolo al Villaggio Sant'Agata e quello di via Carlo Fornarini. "Tutte aree che, a parte via Narciso - conclude - non sono proprio note per la sicurezza". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento