menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Asili nido, bando prorogato di due settimane: 21 gennaio nuova scadenza

La decisione è avvenuta al termine dell'incontro presso i servizi sociali, presieduto dall'assessore al ramo Angelo Villari, che così come annunciato nei giorni scorsi, è servito per operare una verifica ed un approfondimento del bando per dare il tempo al mondo della cooperazione e delle forze sociali di studiarlo bene

Scadenza del bando degli asili nido prorogata di 2 settimane fino al 21 gennaio prossimo. La decisione è avvenuta al termine dell'incontro presso i servizi sociali, presieduto dall’assessore al ramo Angelo Villari, che così come annunciato nei giorni scorsi, è servito per operare una verifica ed un approfondimento del bando per dare il tempo al mondo della cooperazione e delle forze sociali di studiare bene il bando stesso. “Abbiamo voluto certificare che fosse tutto in linea con le norme - ha precisato l’assessore Villari - e, come eravamo convinti, così è risultato"

"Ma questa amministrazione ha voglia di confrontarsi sempre e, - continua Villari - dopo avere salvato il servizio degli asili nido, cancellati dal piano di rientro, ha quindi deciso di prorogare il bando per l’affidamento dei servizi degli asili nido di due settimane in maniera che tutti possano studiarlo bene. E' stato infatti da più parti chiesto, visto che la scadenza era troppo a ridosso delle feste, di prorogarla di qualche giorno.

Puntiamo - ha aggiunto l'assessore - al pieno coinvolgimento dei sindacati e della cooperazione in maniera che si possa ben riuscire nell’opera estremamente complessa di riorganizzazione di questo servizio così importante ed essenziale per la città”.

Intanto per domani mattina resta confermata la conferenza stampa indetta dalle lavoratrici degli asili nido e dal movimento Catania Bene Comune, che ha commentato così la scelta dell'amministrazione di prorogare la scadenza del bando: "Una prima piccola vittoria è stata ottenuta in quanto da un lato ci consegna il tempo per pretendere dall'amministrazione una revisione complessiva del servizio asili nido: riduzione delle rette, aumento del numero di bambini ammessi, salvaguardia dei livelli occupazionali e delle ore di lavoro"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Piante: perchè tenere in casa la Dracaena Fragrans

social

Bonus Tv 2021: come richiederlo ed ottenerlo

Ristrutturare

Ristrutturare low cost: ecco come comportarsi

Cura della persona

Cosmetici: come individuare gli ingredienti pericolosi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Confcommercio Fipe: "Basta dall'1 febbraio riapriamo"

  • Formazione

    Lavoro: le figure professionali più ricercate dalle aziende

  • Meteo

    Meteo, da una inusuale estate all'inverno in solo 7 giorni

Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento