Asili nido, continua la protesta: "Bloccare il bando e attuare nuove misure"

Dopo la protesta in piazza, giovedì 8 gennaio 2015, alle ore 16 davanti la sede dell'assessorato ai servizi sociali, in via Dusmet 141, si terrà la conferenza stampa delle lavoratrici degli asili nido e di Catania Bene Comune, che ribadiscono con forza la richiesta di "bloccare il bando per il servizio ausiliario degli asili nido"

Situazione asili nido comunali ancora al centro dei riflettori. Dopo la protesta in piazza, giovedì 8 gennaio 2015, alle ore 16 davanti la sede dell'assessorato ai servizi sociali, in via Dusmet 141, si terrà la conferenza stampa delle lavoratrici degli asili nido e di Catania Bene Comune, che ribadiscono con forza la richiesta di "bloccare il bando per il servizio ausiliario degli asili nido".

Secondo Catania Bene Comune, infatti, il bando "dimezza il numero di bambini che potranno accedere al servizio, da 740 a 360, e taglia del 60% i posti di lavoro". "Dopo le nostre denunce - continua il movimento - e delle lavoratrici, dopo un corteo cittadino e la proclamazione dello stato di agitazione da parte di tutte le organizzazioni sindacali presenti negli asili nido, adesso sono anche due gruppi consiliari di maggioranza e tutte le associazioni di categoria delle cooperative a chiedere, a gran voce e con urgenza, la sospensione di un bando che, se non bloccato, sancirebbe la devastazione degli asili nido comunali, l'impossibilità di assicurare il servizio e il licenziamento di decine di lavoratrici. Il Sindaco Enzo Bianco e l'Assessore ai servizi sociali Angelo Villari blocchino immediatamente la gara d'appalto e procedano alla creazione di un tavolo tecnico aperto per salvare e ampliare il servizio e per garantire i livelli occupazionali."

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le richieste avanzate contro la nuova manovra dell'amministrazione sono tre: "Bloccare il bando, finanziare il capitolo di bilancio rivolto al pagamento delle rette delle famiglie meno abbienti e ampliare i servizi a domanda individuale e superare il vincolo del 36%"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento