rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Asili nido, il comune tira dritto ed è scontro con i sindacati: "Inaccettabili licenziamenti"

Il vicesindaco Marco Consoli e l'Assessore ai servizi sociali Angelo Villari hanno incontrato una delegazione di lavoratrici degli asili nido e i sindacati per comunicare che l'amministrazione non ha inteso ritirare il bando sul servizio ausiliario. Di conseguenza dal 1 febbraio sarà operativo il nuovo servizio e ci saranno 50 esuberi di personale

Questa mattina il vicesindaco del Comune di Catania Marco Consoli e l'Assessore ai servizi sociali Angelo Villari hanno incontrato una delegazione di lavoratrici degli asili nido comunali e i sindacati Confsal e Cobas per comunicare che l'amministrazione comunale non ha inteso ritirare il bando sul servizio ausiliario. Di conseguenza dal 1 febbraio sarà operativo il nuovo servizio e ci saranno 50 esuberi di personale.

"L'amministrazione comunale - commenta Catania Bene Comune- si è resa responsabile di una decisione di gravità inaudita. Da un lato si determina il licenziamento di 50 lavoratrici, dall'altro la dequalificazione del servizio con pesante danno per i bambini e le famiglie. Nonostante le diffide, le unanimi richieste di annullamento della gara provenienti dalle lavoratrici, da tutte le organizzazioni sindacali, da tutti i gruppi in Consiglio Comunale e da tutte le centrali cooperative la Giunta Bianco è andata tragicamente avanti. Fa riflettere che il primo atto dell'ex Segretario Generale CGIL Angelo Villari da Assessore ai servizi sociali è il licenziamento di 50 lavoratrici e la distruzione di un servizio essenziale come gli asili nido comunali".

Catania Bene Comune ha annunciato quindi che continuerà a sostenere la lotta delle lavoratrici, avendo già richiesto un incontro urgente con il Prefetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asili nido, il comune tira dritto ed è scontro con i sindacati: "Inaccettabili licenziamenti"

CataniaToday è in caricamento