Asili nido comunali: il Sindaco e l'assessore Lombardo partecipano all'open day

Le iscrizioni per il nuovo anno, previste entro il 31 ottobre, sono già superiori al numero di posti disponibili, ma è possibile presentare le richieste in previsione dello scorrimento delle graduatorie

Sale piene di giochi e festoni colorati, alberi e fiori di carta riciclata, pareti tempestate di collage di foto e disegni: è l'ambiente gioioso nel quale i bambini dell'asilo nido “L'isola felice” del Villaggio Sant'Agata, accompagnati dalle educatrici, hanno accolto il sindaco Salvo Pogliese e l'assessore alle Politiche sociali e alla famiglia Giuseppe Lombardo in occasione dell'open day che ha aperto alla città e alle famiglie tutte e nove le strutture comunali dedicate ai più piccoli. Erano presenti anche il presidente della VI Municipalità, Alfio Allegra, la responsabile degli Asili nido, Lucia Leonardi, la coordinatrice dell'Isola felice, Rosa Maria Nicotra.

“Siamo qui – ha detto il sindaco Pogliese – per sottolineare l'esperienza di altissimo livello qualitativo che i nove asili nido comunali offrono a 360 bambini con la professionalità, l'impegno, la dedizione quotidiana di educatori e operatori. Si tratta di un impegno di eccellenza, che percepisco anche da genitore oltre che da sindaco, e che è stato compreso dalle tantissime famiglie che hanno già presentato la domanda di iscrizione per i propri piccoli”. Il sindaco ha messo in evidenza come la fase di iscrizione ai nidi quest'anno sia stata favorita da un sistema decentrato che, a differenza di quello centralizzato del passato, ha permesso maggiori possibilità di adesioni. “Il nostro impegno è stato massimo - ha spiegato l'assessore Lombardo – sia nel predisporre servizi importantissimi per le famiglie sia nel cercare di garantire i pagamenti alle cooperative del servizio ausiliario. Stiamo anche lavorando per reperire le risorse di un finanziamento ministeriale del 2016, con fondi pac, di 775 mila euro che si rischiavano di perdere, per le miniristrutturazioni degli asili nido. Il nostro gruppo di lavoro ha già programmato gli interventi minimali principali che, una volta approvati dal ministero, metteremo a gara per rendere ancora più accoglienti e decorosi i nostri asili”.

Le domande di iscrizione al nuovo anno scolastico, previste entro il 31 ottobre, sono già superiori al numero di posti disponibili ma è possibile presentare le richieste in previsione dello scorrimento delle graduatorie. Una nuova finestra di iscrizioni si aprirà a partire da gennaio. Le domande vanno presentate, complete della documentazione richiesta, nella sede amministrativa di via Fiorita 7/A e negli asili nido di via Acquicella Porto (Le Sirenette), Calipso (La Giostra dei bimbi), Stanislao Cannizzaro (L'Arcobaleno), del Nespolo (Tom & Jerry), Forlanini (Ali fiorite), Galermo (Le Coccinelle), Narciso (Raggio di Sole), Pitagora (Il Bruco e la Mela), Villaggio Sant'Agata (L'isola Felice). Le classi sono previste con frequenza a tempo corto, dalle ore 7.30 alle 14, oppure a tempo lungo, dalle 7.30 alle 18.30, con servizio cucina assicurato da cuochi professionalmente qualificati. Le rette di compartecipazione al servizio asili nido, come previsto da una deliberazione del consiglio comunale del 2013, variano sulla base del reddito lordo familiare annuo con tariffe che partono da 45 euro per il tempo corto e 145 euro per il tempo lungo, per la prima fascia (reddito 0-12.000 euro), per passare a 75 e 195 euro per la seconda fascia (12.000,01 – 17.500), 165 e 230 euro per la terza (17.500,01 – 38.000), 228 e 275 per la quarta (38.000,01 – 45.000), 255 e 290 per l'ultima (oltre 45.000 euro). Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito web del Comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento