Asili nido, ancora proteste in Prefettura: sit in delle lavoratrici nel pomeriggio

Ennesima protesta delle lavoratrici degli asili nido comunali di Catania, che questo pomeriggio ritorneranno in Prefettura alle ore 17. La loro lotta è sostenuta da Catania Bene Comune e dai Cobas-Confasal, che invitano l'amministrazione ad un radicale cambio di rotta. "A Catania oggi solo 360 bambini (da 0 a 3 anni) risultano iscritti negli asili nido

Ennesima protesta delle lavoratrici degli asili nido comunali di  Catania, che questo pomeriggio ritorneranno in Prefettura alle ore 17. La loro lotta è sostenuta da Catania Bene Comune e dai Cobas-Confasal, che invitano l'amministrazione ad un radicale cambio di rotta. "A Catania oggi solo 360 bambini (da 0 a 3 anni) risultano iscritti negli asili nido. Si tratta di un numero ridicolo - precisano Antonio Santonocito, segretario provinciale Fesica-Confsal e Nino De Cristofaro, Cobas - rispetto alle dimensioni di una città metropolitana come la nostra".

"Un risultato che è la conseguenza di un progressivo ridimensionamento, perseguito dalle varie amministrazioni comunali, che prosegue tuttora. Bisogna cambiare radicalmente rotta. Occorre rilanciare un servizio che, per le professionalità impiegate, è sicuramente di qualità. Occorre, innanzitutto, ritirare il bando di gara che sancirebbe il definitivo ridimensionamento degli asili e che non è in grado di garantire un servizio efficiente neanche per i 360 iscritti attuali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento