Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Asili nido, questione irrisolta: genitori e bambini scrivono a Gesù

Una poesia inviata da una mamma rappresentante dei genitori dell'asilo nido di via Calipso fa capire come, ancora, il problema non sia risolto. A puntare il dito su quanto fatto dall'amministrazione comunale per risolvere la questione è Catania Bene Comune

Pubblichiamo una poesia scritta dai bambini dell’asilo nido comunale “La giostra dei bimbi”, via Calipso. 

Gesù Bambino dolce piccino,
assicura l’asilo ad ogni bambino
l’asilo nido di qualità
per far felici mamma e papà.
Gesù Bambino dolce piccino,
le educatrici non ci levare
e le stesse ausiliarie facci abbracciare,
così fai felice anche me
perché posto migliore non c’è!

Una poesia inviata da una mamma rappresentate dei genitori dell'asilo nido di via Calipso che fa capire come, ancora, il problema non sia risolto. A puntare il dito su quanto fatto dall'amministrazione comunale per risolvere la questione è Catania Bene Comune che, oggi, scende in piazza contro la riforma proposta dalla Giunta Bianco.

"Una riforma che, da un lato  - si legge nell nota - dequalificherà il servizio e dall'altro, con tariffe eccessivamente alte, escluderà le fasce più deboli della città. A tali condizioni nessuno sceglierà più l'asilo comunale e si andrà verso la progressiva chiusura e privatizzazione.

"Cittadini, genitori, educatrici comunali e dipendenti delle cooperative sono tutti sulla stessa barca. Se la Giunta e il Consiglio Comunale non modificheranno la proposta di riforma, la chiusura degli asili sarà inevitabile: la città e i genitori perderanno un servizio essenziale, le educatrici comunali verranno assegnate ad altre mansioni e le dipendenti delle cooperative verranno licenziate".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asili nido, questione irrisolta: genitori e bambini scrivono a Gesù

CataniaToday è in caricamento