Asili nido comunali a rischio chiusura, l'appello dei sindacati e del Pd

A chiedere l'intervento dell'Amministrazione sono la segretaria confederale della Cgil Margherita Patti e il segretario generale Fp, Gaetano Agliozzo. Interviene anche il consigliere comunale del Partito Democratico e presidente della Commissione consiliare Lavori Pubblici Notarbartolo

“L’amministrazione Bianco ha ereditato una situazione pesantissima anche sul fronte dei servizi sociali. Ma è necessario che risolva al più presto la questione degli asili nido che a Catania non possono chiudere. C’è in ballo un servizio fondamentale per la cittadinanza catanese e il destino lavorativo di 98  dipendenti di ben tre cooperative storiche“.

L’appello arriva dalla Cgil e dalla Fp Cgil di Catania. A chiedere l'intervento dell'Amministrazione sono, infatti, la segretaria confederale Margherita Patti e il segretario generale Fp, Gaetano Agliozzo.

“Se oggi le famiglie catanesi si trovano a dover fare i conti con una situazione così delicata non è certo colpa della nuova amministrazione comunale ma è una pesante eredità del passato – sottolineano le due segreterie del sindacato provinciale -. In ballo però ci sono troppi interessi per arrendersi. In primis quello dei cittadini, che pur pagando le tasse non possono contare su un fondamentale servizio pubblico, ma come sindacato non possiamo tacere le conseguenze devastanti che la chiusura degli asili avrà sui dipendenti delle  tre cooperative che per anni hanno assicurato al Comune un servizio di alto livello, anche nei momenti di maggiore difficoltà”.

“I fondi PAC potrebbero essere sfruttati per l’occasione. Bisognerebbe puntare su appositi progetti che permettano da un lato di potenziare il servizio assistenziale così come recitano i bandi, e dall’altro di mantenere il servizio esistente. Anche se il momento storico non è dei migliori e il territorio non offre ancora reali  chance di recupero, non resta che lavorare con buona volontà, sfruttando tutti gli strumenti che anche il pubblico mette a nostra disposizione”.

Sulla possibile chiusura degli asili nidi comunali interviene anche il consigliere comunale del Partito Democratico e presidente della Commissione consiliare Lavori Pubblici Niccolò Notarbartolo

“Sappiamo delle gravissime difficoltà economiche tuttora esistenti a Palazzo degli Elefanti ma crediamo sia di vitale importanza che l'amministrazione comunale sfrutti ogni possibilità e si attivi in tutte le direzioni per evitare il rischio che gli asili nido comunali possano chiudere. E’ necessario, al contrario, che la Giunta si attivi per potenziare un servizio essenziale che vede la nostra città ancora troppo indietro rispetto all’obiettivo nazionale di posti nei nidi pubblici, fissato al 12 per cento del totale della popolazione sotto i tre anni: a Catania siamo fermi al 3 per cento contro una media nazionale pari al doppio. Occorre cambiare rotta al più presto”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La chiusura dei nidi comunali rappresenterebbe un gravissimo danno per le centinaia di famiglie catanesi che si rivolgono al pubblico non solo per necessità ma spesso anche per la grande qualità e per la impeccabile professionalità del personale e dei servizi offerti da queste strutture, gestite da lavoratori che vanno tutelati”, continua Notarbartolo. “Gli asili nido comunali sono stati finora, e devono continuare ad esserlo, un vero fiore all'occhiello dei servizi sociali della nostra città - conclude l’esponente democratico - per questo chiediamo alla Giunta Bianco di fare il possibile per scongiurare l’ipotesi di una loro chiusura e cercare le risorse per rilanciare questo servizio, evitando gli errori degli anni passati quando ad esempio non sono stati sfruttati adeguatamente dal distretto socio-sanitario di Catania i fondi messi a disposizione dal decreto Barca”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento