Asp Catania, individuati oltre 100 posti letto per pazienti Covid guariti clinicamente

Grazie a questa rete verrà garantita continuità assistenziale a pazienti, dimessi dagli ospedali, che necessitano di un periodo di quarantena, perché ancora contagiosi, ma che non possono rientrare a domicilio

Sono oltre cento i posti letto per pazienti Covid-19 guariti clinicamente, ma con tampone ancora positivo, che l'Azienda sanitaria provinciale di Catania ha individuato sul territorio provinciale. Grazie a questa rete verrà garantita continuità assistenziale a pazienti, dimessi dagli ospedali, che necessitano di un periodo di quarantena, perché ancora contagiosi, ma che non possono rientrare a domicilio. Attualmente sono 18 i posti letto attivi presso il Villaggio 'Madonna degli Ulivi' di Viagrande. A questi, dalle 12 di domani si aggiungono altri 20 posti presso il King House di Fondachello (Mascali). Ulteriori 14 posti saranno disponibili entro la fine della prossima settimana sempre nella struttura di Viagrande, mentre sono 54 i posti letto individuati presso la Rsa Arka di Catania e saranno attivati nei prossimi giorni. "Abbiamo immediatamente risposto all'invito dell'assessorato regionale alla Salute, guidato da Ruggero Razza - spiega Maurizio Lanza, direttore generale dell'Asp di Catania -, aumentando il numero dei posti letto per pazienti Covid presso le strutture alberghiere disponibili e reperendo ulteriori 54 posti letto presso la Rsa Arka. Questo aiuterà a fornire una migliore e più efficiente risposta sanitaria, decongestionando le strutture ospedaliere e garantendo un profilo assistenziale adeguato a pazienti che non necessitano più di un ricovero ospedaliero, ma che non possono rientrare a casa". "Ringrazio i titolari delle strutture - aggiunge il direttore amministrativo, Giuseppe Di Bella - per la disponibilità espressa che ci dà l'opportunità di realizzare il progetto assistenziale di questo tipo di servizio che prevede, oltre l'organizzazione sanitaria, anche l'erogazione dei servizi alberghieri, in modo da rispondere concretamente ai bisogni dei pazienti e aiutare le famiglie". Le equipe che prestano servizio in queste strutture sono composte da medici, infermieri e ausiliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento