menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Asse Attrezzato-Corso Indipendenza, nuova rotonda: inaugurazione provocatoria

Taglio del nastro: i consiglieri Anastasi, Tasco e Mascali, con al seguito residenti e commercianti, hanno realizzato un progetto viabilità in miniatura. "Dopo l'assoluto silenzio dell'amministrazione - dichiarano i consiglieri - vogliamo suggerire cosa fare per migliorare la viabilità della zona"

Inaugurazione provocatoria di una nuova rotatoria nei pressi dell'asse attrezzato, uscita corso Indipendenza. I consiglieri della quinta municipalità Anastasi, Tasco e Mascali, con al seguito residenti e commercianti della zona, hanno realizzato un modellino in miniatura raffigurante un nuovo progetto di viabilità da "suggerire" all'amministrazione comunale.

Questa l'idea nel dettaglio: "Realizzare una piccola rotatoria con area al verde in prossimità dell'uscita dell'asse, in modo da ripristinare il doppio senso di marcia lungo il corso Indipendenza, eliminando così l'uscita in salita attualmente presente all'ingresso dello stesso Corso Indipendenza. Coloro che invece dovranno arrivare all'entrata dell'asse, percorrendo in salita il Corso Indipendenza, potranno farlo con la realizzazione di un tornaindietro all'altezza del cupermercato Lidt - spiega il consigliere Anastasi - dove il terreno è di proprietà comunale"

Taglio del nastro e simbolica inaugurazione, quella compiuta oggi, frutto di una situazione di stallo, come dichiara il consigliere Anastasi: "Abbiamo portato questo progetto per fare capire all'amministrazione Bianco cosa bisogna fare all'uscita dell'asse attrezzato. Purtroppo fino ad oggi, nonostante i nostri numerosi inviti in consiglio, già a partire dal settembre scorso, non si sono mai presentati nè l'assessore D'Agata, nè l'assessore Bosco. Chiediamo adesso una risposta urgente"

Intanto i residenti continuano a denunciare il rischio sicurezza. Caotico lo scenario che si presenta all'uscita dell'asse, con veicoli che ripetutamente tentano di improvvisare coraggiose e pericolose inversioni a "u" e pedoni che attraversano tra veicoli che sfrecciano. "Cosa stiamo aspettando che ci scappa il morto? - tuona il presidente del rione Carcaci, Orazio Tasco, il quale ricorda come "da quattro anni proviamo a portare questo progetto, già con la vecchia amministrazione comunale. Ho addirittura incontrato in settimana deputati regionali che denunciano le pericolosità per le auto in prossimità dell'ingresso in corso Indipendenza per numerosi avallamenti"

"Si dice fossero stati stanziati soldi per realizzare il progetto già in passato, continua Tasco - ma non si sa che fine abbiano fatto. Oggi con la nuova amministrazione abbiamo continuato la battaglia tra interpellanze, mozioni, e siamo stanchi di aspettare invano risposte". Persino i commercianti lamentano difficoltà per le loro attività: "Sono successi incidenti tra le persone che attraversano, la situazione è insostenibile - dichiara Angelo Salice proprietario del bar Caffè Nuovo - per questo sono disposto a realizzare a mie spese l'area al verde all'interno della rotonda e quando il comune lo ritenga necessario persino curarla"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Nuovo furto alla "Campanella Sturzo" di Librino: è il quarto in due mesi

  • Cronaca

    Trasporta in un suv 7 chili di marijuana "skunk": arrestato

  • Cronaca

    Smantellate piazze di spaccio tra Ragusa, Catania ed Agrigento

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento