Assenteismo al Tribunale, la rabbia tra gli idonei ai concorsi: "Si dovrebbe fare pulizia"

Dopo aver letto dei cosiddetti "furbetti del tesserino", monta il malumore tra i tanti giovani idonei al concorso per assistenti giudiziari, ancora in attesa di entrare in servizio. "Si facciano da parte"

La notizia dell'apertura di un fascicolo da parte della Procura della Repubblica per i cosiddetti "furbetti del tesserino", dipendenti accusati di assenteismo all'interno del Tribunale di Catania, ha portato più di un maldipancia alle diverse categorie che, ogni giorno, lavorano all'interno del palazzo di Giustizia. Tra i più toccati dalla vicenda i tanti giovani che, proprio in questi giorni, stanno affrontando il concorso per Assistente giudiziario e che, attualmente, sono in attesa di svolgere gli orali e quindi di essere assunti.

I posti banditi quest'anno sono circa 1400 e gli orali finiranno tra 9 giorni, dunque, le assunzioni - se tutto va bene - saranno effettivee verso la fine di Novembre. Come spiega uno dei 6000 partecipanti, risultato idoneo, in questo momento "ci sono più idonei che vincitori e, visto che solitamente c'è una media molto bassa di persone che verranno escluse, resteranno verosimilmente circa 5000 idonei ad attendere in graduatoria". L'interesse, chiaramente, è che vista l'effettiva carenza di personale, l'attuale graduatoria scorra ma "abbiamo paura che il ministro Orlando faccia nuovi concorsi senza attingere da questa", aggiunge.  

In questa situazione già ingolfata, i futuri dipendenti stanno valutando se costituire un comitato per protestare contro i presunti lavoratori infedeli. "I miei colleghi sono impazziti dicendo che queste persone, una volta accertata la responsabilità, dovrebbero essere licenziate in tronco, lasciando spazio a chi, al contrario, ha rispettato tutte le regole e attende da mesi per essere assunto". 

"Siamo tanchi dopo tantissimi mesi di studio, rinvii, viaggi - continua il ragazzo - siamo arrivati all'idoneità e la graduatoria é davvero lunga. La nostra speranza é l'assunzione per scorrimento così come é previsto per legge, e queste notizie ci destabilizzano". "Qualcuno, dall'alto - conclude - dovrebbe fare pulizia e basta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento