menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assessore Razza: "Auspichiamo di uscire dalla zona rossa il 31 gennaio"

Lo ha detto l'assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, nella sua controreplica all'Ars, dove è in corso il dibattito sull'emergenza sanitaria nell'Isola

"Il nostro auspicio è quello di uscire dalla zona rossa il 31 gennaio". Lo ha detto l'assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, nella sua controreplica all'Ars, dove è in corso il dibattito sull'emergenza sanitaria nell'Isola, parlando della decisione di richiedere la 'zona rossa' avanzata due settimane fa al governo nazionale: "Se tutto andrà come speriamo, quella scelta quella scelta ci consentirà di essere fuori dalla zona rossa, spero, il 31 di questo mese". La scelta della zona rossa per due settimane su tutto il territorio siciliano "è stata necessaria". "All'inizio del nuovo meccanismo di monitoraggio un Decreto legge aveva individuato una soglia di 50 casi ogni centomila abitanti nell'ultima settimana: quasi tutto il territorio della nostra regione, in quei giorni, si trovava in quella condizione". In merito alle vaccinazioni, Razza ha precisato: "Il Piano nazionale delle vaccinazioni non può essere derogato e se qualcuno pensa di farlo commette un reato". Sui 'furbetti' del vaccino, ha aggiunto: "Il pugno duro è indispensabile, così come ogni azione amministrativa proporzionale a ciò che si è determinato sotto il profilo di un illecito amministrativo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Catania arriva PonyU Express: per negozianti e privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento