menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto archivio

Foto archivio

Assistenza dialisi, a rischio 25 posti di lavoro dell'azienda "Diaverum Italia"

L'azienda gestisce in tutta la Sicilia 18 centri di dialisi e assiste 1.250 pazienti. Esuberi anche a Catania, San Gregorio e Palagonia

Venticinque lavoratori, in servizio nelle varie strutture dell'Isola, tra cui in provincia Catania, San Gregorio e  Palagonia rischiano il posto di lavoro: sono destinatarie di un provvedimento di licenziamento da parte della "Diaverum Italia" che in Sicilia gestisce in convenzione 18 centri di dialisi e assiste 1.250 pazienti. Ma l'avvio della procedura presenta un vizio di forma, rilevato dalla Fp Cgil Sicilia, i cui vertici hanno già inviato una nota all'amministratore delegato della società e per conoscenza all'assessorato alla Salute.

"Nella richiesta di comunicazione, datata 30 luglio - osserva il segretario generale, Gaetano Agliozzo, e la responsabile della sanità privata, Clara Crocè - emerge una irritualità che inficia l'iter. L'atto è indirizzato infatti solo ad alcune Federazioni territoriali e non alla nostra segreteria regionale, la quale non può non essere coinvolta dal momento che la crisi e l'esubero del personale riguardano aziende dislocate in tutto il territorio siciliano".

Considerato che la Fp Cgil Sicilia è venuta a conoscenza della vertenza in modo informale, e non come soggetto titolare della contrattazione e delle norme che regolano il sistema delle relazioni sindacali, chiediamo - aggiugono - di procedere ad una nuova comunicazione nel rispetto della normativa vigente. Si ritiene, pertanto, che la comunicazione del 30 luglio non possa considerarsi propedeutica all'avvio della procedura di licenziamento".

"Gli esuberi sono stati rilevati anche ad Augusta, Castelvetrano, Barcellona Pozzo di Gotto, Marsala, Nissoria, Ribera, Riesi, Sciacca e Troina. "La Fp Cgil Sicilia - concludono Agliozzo e Crocè - ha chiesto l'attivazione dell'esame congiunto per affrontare la crisi, alla presenza e con l'intervento dell'assessorato regionale alla Sanità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

Contrastare il Covid-19: ecco i 5 DPI più efficaci

Giardino

Piante: perchè tenere in casa la Dracaena Fragrans

social

Bonus Tv 2021: come richiederlo ed ottenerlo

Ristrutturare

Ristrutturare low cost: ecco come comportarsi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Confcommercio Fipe: "Basta dall'1 febbraio riapriamo"

  • Formazione

    Lavoro: le figure professionali più ricercate dalle aziende

  • Meteo

    Meteo, da una inusuale estate all'inverno in solo 7 giorni

Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento