Assistenza disabili, assessorato di Lombardo in stallo: tensione in Giunta

La ragioneria comunale non ha dato le coperture per il pagamento di servizi essenziali come l'assistenza igienico sanitaria degli alunni con disabilità

L'incertezza sul fronte dell'erogazione dei servizi di assistenza sta in questi giorni alimentando le tensioni all'interno della giunta Pogliese: mancando la liquidità nelle casse comunali, l'assessorato ai servizi sociali guidato da Giuseppe Lombardo infatti non può al momento provvedere al pagamento di servizi essenziali come l'assistenza igienico sanitaria degli alunni con disabilità: la ragioneria comunale allo stato attuale non ha dato le coperture.

Una situazione che segna il passo ai malumori emersi durante la seduta del Consiglio comunale in cui si è discusso del regolamento sul “ravvedimento operoso” dei contribuenti debitori, provvedimento che nel caso non venisse approvato domani, termine ultimo per l'adozione in Consiglio, comporterebbe meno entrate nella casse giù esangui del Comune. Una situazione in divenire che potrebbe dunque essere risolta grazie al lavoro dai "mediatori" della maggiornaza interessati a ricomporre la situazione.

Intanto tra le associazioni e i genitori degli utenti comincia a montare il disagio e potrebbero iniziare forme di protesta già da lunedì: gli utenti in questione potrebbero non trovare più ad accoglierli come sempre i loro assistenti che li accompagnano in classe e nei vari spostamenti della giornata e gli forniscono supporto nei momenti più delicati come la consumazione della merenda, l'uso dei servizi igienici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento