Cronaca

Dopo gli attentati di Bruxelles, Fontanarossa blindato: ecco le misure adottate

E' stato deciso dall’Autorità di Pubblica Sicurezza un incremento delle misure di prevenzione e controllo nell’Aeroporto di Catania per motivi di ordine pubblico e a tutela dell’incolumità dei passeggeri e dei lavoratori aeroportuali

Dopo gli attentati di Bruxelles, è stato deciso dall’Autorità di Pubblica Sicurezza un incremento delle misure di prevenzione e controllo nell’Aeroporto di Catania per motivi di ordine pubblico e a tutela dell’incolumità dei passeggeri e dei lavoratori aeroportuali. E' quanto comunica la Sac. Le disposizioni saranno in vigore fino al prossimo mercoledì 30 marzo.

ACCESSO AL TERMINAL - L’accesso al terminal sarà consentito soltanto ai viaggiatori muniti di biglietto aereo cartaceo o di carta di imbarco anche digitale (su smartphone o tablet, per coloro che hanno effettuato il check-in on line).

RAMPA PARTENZE - Non sarà possibile accedere con mezzi privati alla rampa delle Partenze per accompagnare i passeggeri. L’accesso sarà consentito soltanto alle vetture con a bordo passeggeri a ridotta mobilità (che abbiano compilato specifica richiesta), ai taxi, agli Ncc (noleggio con conducente), agli autobus urbani e a quelli interprovinciali.

NAVETTE PRIVATE - La rampa Partenze è chiusa anche per le navette dei parcheggi privati, degli hotel e dei tour operator che potranno caricare e scaricare i propri passeggeri negli stalli dedicati agli Ncc e limitrofi all’area manutenzione Sac (piano Arrivi, dopo parcheggio P1)

PARCHEGGIO GRATIS PER 30' -  Per venire incontro agli utenti, Sac ha esteso fino a 30 minuti la franchigia gratuita in tutti e quattro i parcheggi del sedime aeroportuale (P1, P2, P3 e P4).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo gli attentati di Bruxelles, Fontanarossa blindato: ecco le misure adottate

CataniaToday è in caricamento