Aumento della tassa regionale per il diritto allo studio: il No di Azione universitaria

Fa discutere la notizia dell'aumento della tassa regionale per il diritto allo studio che passerà, dal prossimo anno accademico, da 98 a 140 euro sulla base all'obbligato adeguamento delle regioni al decreto ministeriale 68/2012

Fa discutere la notizia dell'aumento della tassa regionale per il diritto allo studio che passerà, dal prossimo anno accademico, da 98 a 140 euro sulla base all'obbligato adeguamento delle regioni al decreto ministeriale 68/2012.

Dario Moscato, vice presidente nazionale di Azione Universitaria, Marilia Di Mauro vice presidente provinciale di Azione Universitaria Catania, ed Erio Buceti capogruppo di Studenti per le Libertà-Azione Universitaria al CNSU, in una nota, manifestano il loro disaccordo.
 
"Avevamo già sentito "profumo" di un ulteriore aumento delle tasse all'inizio del mese scorso, e purtroppo i nostri timori si sono rivelati fondati. Il ministro dell'Istruzione in carica, ha, infatti, preteso l'immediata modificazione della tassa, che sarà aumentata quasi del doppio già dal nuovo anno accademico. L'innalzamento della tassa regionale per il diritto allo studio da 85 a 140 euro è davvero inconcepibile. Se si considera poi, che gli studenti laureandi tra i mesi di Dicembre e Marzo, non avranno rimborsata questa quota della tassa, si capisce come tale aumento sia davvero vergognoso. Si colpiscono così, non solo gli studenti ma anche le famiglie, sulle quali è scaricata, ancora una volta, la crisi, dovendo contribuire molto più del dovuto per le borse di studio e i servizi tutti. Si ripresenta il classico tipo di politica caratterizzante questo gover no, che dimostra poca oculatezza e lungimiranza; l'inasprimento delle tasse porterà solo danni al sistema universitario italiano, già non competitivo e malmesso.".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento