Auto abbandonate in centro, chiesto intervento del Prefetto

Il consigliere della prima circoscrizione Davide Ruffino più volte ha evidenziato sia all'amministrazione che in sede circoscrizionale, l’emergenza riguardante le auto abbandonate in città

Il consigliere della prima circoscrizione Davide Ruffino più volte ha evidenziato sia all’amministrazione che in sede circoscrizionale, l’emergenza riguardante le auto abbandonate in città, ma purtroppo il suo grido d’allarme sembra essere caduto nel vuoto, pertanto, ha deciso di rivolgersi direttamente al prefetto dott.ssa Silvana Riccio.

Di seguito la richiesta d’incontro protocollata oggi in Prefettura.

"Gentile Prefetto, le scrivo in considerazione dell’aggravarsi della situazione cittadina riguardo le auto abbandonate in città a causa del mancato accordo tra il comune di Catania e la Prefettura di Catania, lo stesso purtroppo viene rinviato di anno in anno. In città persiste un numero stimato di automobili abbandonate di circa 5000 unità, 3000 di queste sono presenti nel solo centro storico. Molti cittadini non potendo sostenere le spese di rottamazione (circa 80,00 euro) preferiscono abbandonare le stesse nelle pubbliche vie.

Ciò ha provocato nell’ultimo decennio un peggioramento della situazione, considerato il fatto che in città persiste una carenza cronica di parcheggi, 5000 posti auto darebbero respiro oltre che al commercio alla stessa viabilità. Sono ormai all’ordine del giorno le immagini che vedono bloccate in mezzo al traffico mezzi di emergenza, autombulanze, vigili del fuoco e anche gli stessi organi di polizia. A questo si aggiunge il danno ambientale che le stesse automobili provocano, restando per anni sotto il sole cominciano a perdere olii, senza pensare alle batterie esauste. Per ultimo, e forse la motivazione che mi spinge a scriverle, è il fatto che Catania è una delle città italiane ad alto rischio sismico, in una situazione di emergenza, oltre alla rimozione delle regolari automobili che circolano nelle nostra strade si dovrebbe pensare a quelle ferme, molte di queste da decenni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Concludo ricordando il fatto che il codice della strada prevede che: per i veicoli in stato di d'abbandono o vandalizzate, in mancanza della copertura assicurativa è previsto oltre che il verbale la rimozione immediata della stessa, ed è il caso delle automobili in questione. Resto in attesa di un suo riscontro, Le porgo i miei saluti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento