Vertenza Antenna Sicilia, Ugl Catania: “Bene paventata disponibilità dell'editore"

In relazione alla vertenza riguardante l’emittente televisiva Antenna Sicilia, con l’avvio del tavolo tecnico per scongiurare la procedura di licenziamento per sedici lavoratori, interviene il segretario generale territoriale dell’Ugl di Catania Carmelo Mazzeo

In relazione alla vertenza riguardante l’emittente televisiva Antenna Sicilia, con l’avvio del tavolo tecnico per scongiurare la procedura di licenziamento per sedici lavoratori, interviene il segretario generale territoriale dell’Ugl di Catania Carmelo Mazzeo.

“Apprendiamo con soddisfazione la notizia riguardante l’esito positivo del tavolo di mediazione che si è tenuto alla presenza dell’assessore regionale del lavoro Bruno Caruso, nonché delle parti interessate. La paventata disponibilità da parte dell’editore di valutare la proposta di consentire ai dipendenti il prosieguo dell’attività, gestendo direttamente il ramo d’azienda a rischio chiusura per motivi economici, è un fatto che ci fa ben sperare per una prossima conclusione positiva della vertenza. Continuando a seguire la vicenda, nell’esclusivo interesse della nostra città e della pluralità dell’informazione, ma soprattutto per la salvaguardia del livello occupazionale in questo particolare momento di crisi auspico che, nel prossimo incontro del 12 ottobre, possano essere definiti i contorni di una proposta senza precedenti che vedrà protagonisti gli stessi lavoratori nella garanzia di continuità di una delle voci più autorevoli nel campo della comunicazione regionale.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento