menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Autobus Amt guasti e senza benzina, città paralizzata: risponde Lungaro

Circa 30 i mezzi in meno in circolazione, tra le cause "l'anzianità" delle vetture e la mancanza di risorse finanziarie per rifornirle di metano e gasolio, precisa il presidente dell'Amt Carlo Lungaro

Cittadini in attesa alle fermate e città paralizzata dalle 8 circa di questa mattina. La causa è da additare alla riduzione del numero di autobus Amt in circolazione. I consiglieri comunali Giuseppe Castiglione e Sebastiano Anastasi denunciano la situazione, sviscerando i seguenti numeri: “Da 130 mezzi a metano e gasolio previsti, oggi solo 85 vetture sono rimaste in servizio, con ben 10 mezzi rientrati in rimessa per problemi tecnici e altri rimasti senza gasolio e metano”.

Un brusco cambiamento che ha creato disagi ai cittadini, come ribadisce il consigliere Castiglione: “Dalle 7.30 di oggi riceviamo continue segnalazioni: attese bibliche alle varie fermate e lavoratori in grossa difficoltà”. “Basta guardare la situazione dei principali capolinea Amt della città, come quello della stazione e di piazza Alcalà, per comprendere la riduzione drastica dei mezzi in circolazione”. “Quello che contestiamo con forza – affermano in concerto i consiglieri appartenenti al gruppo Grande Catania – è la mancanza di preavviso e le prospettive future dell’azienda: cosa accadrà da qui ad un anno se già da oggi è avvenuta una riduzione così netta dei mezzi?”.

Già nelle scorse settimane, in realtà, il presidente Amt Carlo Lungaro, in esclusiva a CataniaToday, aveva spiegato le difficoltà economiche che vive l’azienda, sottolineando a gran voce "l’anzianità" delle vetture a disposizione a Catania e ricordando come l’azienda avesse “un credito di ben 25 milioni di euro con la Regione”. Ricontattato quest’oggi dalla nostra redazione, Lungaro ribadisce quanto detto in precedenza e fa alcune precisazioni sui numeri indicati dai consiglieri Anastasi e Castiglione: “Le vetture in circolazione oggi sono state in tutto 90, rispetto alle 125 previste. Le risorse finanziarie ridotte e l’anzianità di molti mezzi, quelli con 14 anni di anzianità sono ormai al collasso, quando in Europa già dopo 7 anni vengono ricambiati, stanno causando questo disagio”

Si attende, come annunciato da Lungaro nei giorni scorsi, il finanziamento statale, dopo un decreto firmato nelle ultime settimane dal governo centrale. "In questo modo - spiega Lungaro - avremo in dotazione circa 40 vetture nuove per il 2016 nella città di Catania”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Probiotici: cosa sono e perchè fanno bene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento