Piazza Eroi d'Ungheria, uomo con arma finta dentro un autobus di linea

Panico dentro l'autobus di linea 443. Un uomo armato è stato bloccato all'interno del mezzo, guidato da un'autista donna. Il segretario provinciale di Fast Mobilita Giuseppe Cottone: "Le Istituzioni non fanno nulla"

Panico dentro l'autobus di linea 443. Un uomo armato è stato bloccato all'interno del mezzo, guidato da un'autista donna, mentre minacciava i presenti. Sono intervenute sul posto due volanti della polizia. Gli agenti hanno fermato l'uomo scoprendo che l'arma impugnata era finta.

Sull'ennesimo episodio di violenza registrato all'interno degli autobus etnei, il segretario provinciale di Fast Mobilita Giuseppe Cottone dichiara: "Continuano gli attacchi ai danni dei lavoratori e le Istituzioni non fanno nulla. Auspichiamo che durante l'incontro al Ministero dell'Interno che si terrà nei prossimi giorni in merito alla sicurezza del trasporto pubblico, vengano trovate soluzioni per risolvere definitivamente quello che ormai è un serio problema". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento