Giarre, la Regione revoca la concessione alla "Buda-Sag"

Sarà disposto oggi il procedimento di revoca della concessione dei servizi di trasporto pubblico locale

Nella foto un mezzo delle autolinee Buda

"Già nei mesi scorsi abbiamo raccolto il grido d'aiuto dei lavoratori Buda-Sag e, quindici giorni fa, avevamo inviato una diffida all’azienda a seguito dei reiterati ritardi nella corresponsione degli stipendi e delle criticità nell’erogazione dei servizi".Lo afferma l'assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone, dopo l'avvio del procedimento in capo alla società che gestisce il trasporto pubblico a Giarre e nella fascia jonica. "Dopo aver atteso segnali positivi da parte della società - continua - finora non pervenuti, oggi avvieremo formalmente il procedimento di revoca della concessione dei servizi di trasporto pubblico locale. L’azione del Governo Musumeci rientra nella nuova strategia di rigore e di vigilanza sulle aziende del settore, in futuro implementata grazie al Piano da oltre due miliardi in sei anni di investimenti nel Tpl varato con l'ultima Finanziaria regionale". "La revoca - prosegue Falcone - si accompagnerà alla tutela dei livelli occupazionali e del servizio sul territorio, attraverso la riassegnazione delle linee mediante evidenza pubblica e il riassorbimento dei lavoratori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento