Avances a minore sotto doccia a Catania, arrestato marocchino

L'uomo si era introdotto di nascosto nella zona del campo rom di San Giuseppe La Rena, dove le donne curano l'igiene personale, facendo esplicite avances ad una minorenne che era sotto la doccia

Un uomo di origini marocchine è stato arrestato in flagranza di reato dai carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando provinciale di Catania che lo hanno bloccato nel campo nomadi di Via San Giuseppe La Rena dopo che si era introdotto di nascosto nella zona dove le donne curano l'igiene personale, facendo esplicite avances ad una minorenne che era sotto la doccia.

L'extracomunitario è accusato di tentativo di violenza sessuale aggravata e continuata su minori. A consentire l'intervento dei militari è stata una telefonata giunta al Numero unico di intervento (Nue) durante la quale l'interlocutore ha segnalato che un uomo stava importunando sessualmente una minorenne.

I militari, appena giunti sul posto hanno acquisito notizie utili a rintracciare il presunto aggressore, che hanno bloccato ad un centinaio di metri da capo nomadi. L'arrestato è stato rinchiuso nel carcere di Piazza Lanza a disposizione dell'autorità giudiziaria

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento