Avevano rapinato una banca nel Milanese, arrestati tre catanesi in trasferta

Armati di taglierino e con i volti coperti da passamontagna, costrinsero il direttore dell'istituto di credito a consegnare loro una ingente somma di denaro

foto archivio

I carabinieri della compagnia di Gravina di Catania hanno smascherato tre catanesi specializzati nelle rapine in trasferta. In manette è finito Daniele Pappalardo, di 25 anni. Altri due uomini, Daniele Antonio Mavilla di 29 anni e Antonino Bulla di 28 anni, sono stati raggiunti da un'ordinanza di custodia cautelare, che è stata notificata loro in carcere dove si trovano già detenuti per altra causa.

I tre sono ritenuti responsabili di una rapina messa a segno il 15 marzo del 2013 ai danni della filiale della Banca di Credito Bergamasco di Melzo (MI), quando armati di taglierino e con i volti coperti da passamontagna, costrinsero il direttore dell'istituto di credito a consegnare loro una ingente somma di denaro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento