B&B abusivi, scoperte due strutture a Pedara e Viagrande

I B&B abusivi e “sconosciuti al fisco”, sono stati individuati dalle fiamme gialle di Catania grazie a controlli incrociati on-line e sul posto

I finanzieri del Comando Provinciale di Catania hanno intensificato nell’area acese e pedemontana l’attività a contrasto dell’abusivismo nel settore dei servizi extra-alberghieri (pensioni, case vacanze, bed and breakfast). In particolare, le fiamme gialle della Tenenza di Acireale hanno scoperto due strutture, a Viagrande e Pedara, che operavano in tutti i periodi dell’anno come bed and breakfast ospitando numerosi turisti ma senza essere in possesso di autorizzazione comunale e senza aver chiesto all’Agenzia delle Entrate la prevista attribuzione di partita iva per esercitare attività imprenditoriali.

I B&B abusivi e “sconosciuti al fisco”, che attraevano online i clienti grazie all’iscrizione sui siti di prenotazioni e alla pubblicazione di inserzioni promozionali, sono stati così individuati dai Finanzieri, che hanno sviluppato gli accertamenti partendo dalle recensioni di volta in volta rilasciate sul web dagli avventori. Le violazioni riscontrate sono state segnalate ai Comuni competenti e all’Agenzia delle Entrate per l’applicazione, nei confronti dei due gestori delle attività extra-alberghiere, delle previste sanzioni amministrative e tributarie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre, gli stessi gestori, poiché non hanno provveduto a comunicare alla Questura le generalità delle persone alloggiate nella struttura, sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per il reato di cui all’articolo 109 del Testo Unico della Legge di Pubblica Sicurezza che prevede l'arresto fino a tre mesi o l'ammenda fino ad € 206,00

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento