Baby gang, studenti aggrediti al Fortino: la polizia avvia le indagini

Gli agenti stanno visionando le riprese di sistemi di videosorveglianza presenti in zona. Uno degli studenti, in un filmato, si vede strattonato da alcuni ragazzi e gettato a terra

Foto archivio

La polizia ha avviato le indagini sull'aggressione subìta due giorni fa da una ventina di studenti dell'Istituto comprensivo San Giovanni Bosco di Catania da parte di alcuni ragazzi al Fortino, a 200 metri dalla scuola.  Le pattuglie del commissariato San Cristoforo erano intervenute subito sul posto acquisendo le prime testimonianze e stanno visionando le le riprese di sistemi di videosorveglianza presenti in zona.

Uno degli studenti, in un filmato, si vede strattonato da alcuni ragazzi e gettato a terra. Secondo il racconto delle insegnanti,  sarebbe stato colpito con calci e pugni. E' stato accompagnato in ospedale, ma per la fila al pronto soccorso i genitori hanno preferito tornare a casa e sono tornati oggi in visita  dai medici. 

In questura, intanto, si sono recate le insegnanti che hanno assistito all'aggressione e la madre del ragazzo per presentare una denuncia sull'accaduto, così come aveva preannunciato la dirigente scolastica, Valeria Pappalardo perché "preoccupata per la sicurezza degli studenti" e perché "non è possibile che il gesto, gravissimo, resti impunito".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento