Finalmente pronti i nuovi locali dell'help center della Caritas

I due immobili, destinati a bagni e docce, sono stati ristrutturati grazie alle donazioni dei catanesi e dei Fondi CEI 8xmille

Si terrà sabato prossimo, giorno 24 ottobre alle ore 10, presso l’Help Center della Stazione Centrale in piazza Giovanni XXIII, la cerimonia di inaugurazione dei locali per bagni e docce. I due immobili, concessi in comodato d'uso dall'amministrazione comunale di Catania alla Caritas Diocesana, sono stati ristrutturati grazie alle donazioni dei catanesi e dei Fondi Cei 8xmille della Chiesa Cattolica e consentiranno di ampliare l'offerta dei servizi alla persona dell'organismo diocesano con docce, bagni e barbiere. Nei nuovi locali saranno trasferite altre attività già avviate nella struttura dell'Help Center, come il corso base della Lingua Italiana per stranieri, il servizio guardaroba e l'assistenza legale. In seguito alle disposizioni contenute nel dpcm del 13 ottobre 2020, che prevede “misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale”, la Caritas Diocesana, in accordo con l’arcidiocesi di Catania, ha disposto che la cerimonia di inaugurazione si terrà in presenza dei soli rappresentanti istituzionali e di un numero limitato di referenti del terzo settore che compongono la rete dell’organismo diocesano. Questa decisione si è resa necessaria come precauzione per rispettare le misure previste per lo svolgimento delle manifestazioni pubbliche in forma statica, nel pieno rispetto delle distanze sociali prescritte e di altre misure di contenimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento