Bambina accoltellata dalla madre, potrebbe restare col viso sfregiato

La mamma è ricoverata, sotto tutela dell'autorità giudiziaria, nel reparto di chirurgia toracica dell'ospedale Cannizzaro, con una prognosi di 30 giorni per le ferite procuratesi

La piccola di quasi quattro anni, ferita con un coltello dalla madre in un raptus improvviso potrà essere dimessa entro pochi giorni.

La bambina è ricoverata nel reparto di chirurgia plastica e ricostruttiva dell’ospedale Cannizzaro, dove ha passato una notte tranquilla. Sulla vittima innocente stanno vegliando, in queste ore, il padre e una zia mentre l’azienda ospedaliera ha fornito il necessario supporto psicologico.

L’ ospedale in una nota informa che “dopo l’intervento chirurgico di ieri pomeriggio, eseguito dall'équipe di chirurgia plastica del professore Rosario Perrotta e finalizzato al trattamento delle tre ferite subite tra viso e collo, continuano a non essere rilevati deficit funzionali; restano per tanto escluse conseguenze alla mimica facciale”.

Nelle prossime settimane, una volta dimessa, la bimba sarà presa in carico dall’ambulatorio di chirurgia plastica per la gestione del percorso di guarigione delle ferite, al fine di minimizzare il danno estetico che è comunque da valutare.

La madre resta ricoverata, sotto tutela dell’autorità giudiziaria, nel reparto di Chirurgia toracica dello stesso ospedale, con una prognosi di 30 giorni per le ferite all’addome procuratesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento