rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

Bancarotta, sequestro preventivo di 19 milioni di euro e di una clinica privata

Disposta anche la misura degli arresti domiciliari per Salvatore Musumeci, imprenditore catanese attivo nella gestione di strutture sanitarie private, e di altre misure personali nei confronti di ulteriori tre indagati

Tre misure cautelari personali per bancarotta fraudolenta e sequestro preventivo di 19 milioni di euro e di una clinica privata. E' il bilancio dell'operazione dei finanzieri del comando provinciale di Catania, a conclusione di due distinte indagini coordinate dalla Procura della Repubblica etnea, che hanno dato esecuzione a due ordinanze emesse dal Gip.

CLINICA ARKA - Disposta la misura degli arresti domiciliari per Salvatore Musumeci, imprenditore catanese attivo nella gestione di strutture sanitarie private, e di altre misure personali nei confronti di ulteriori tre indagati, nonchè il sequestro preventivo dei beni aziendali della clinica Arka con sede a Catania, oggetto della distrazione patrimoniale.

Operazione "Arka di Noè"

CRAC ALIGRUP - Con il secondo provvedimento, è stato eseguito il sequestro preventivo per oltre 19 milioni di euro su rapporti bancari nella disponibilità di 9 amministratori - sia giudiziari sia gestori di fatto e di diritto - di società coinvolte nella distrazione, dissipazione e occultamento delle risorse finanziarie della Aligrup spa, società attiva della grande distribuzione alimentare. I particolari delle operazioni saranno resi noti nel corso della mattinata.

I NOMI DELLE PERSONE COINVOLTE

Fallimento Aligrup, la ricostruzione degli inquirenti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bancarotta, sequestro preventivo di 19 milioni di euro e di una clinica privata

CataniaToday è in caricamento